piment
Spezie

Piment – è un pepe?

Esistono molti nomi diversi per il piment: pepe giamaicano, pepe garofanato, allspice o nuova spezia.

Il nome “piment” non deve essere confuso con l’omonimo nome francese per il peperoncino. Le due spezie non hanno niente a che fare l’una con l’altra.

Il piment è il frutto di un albero sempreverde dei Caraibi e dell’America Centrale (Giamaica, Guatemala e Honduras). Come i chiodi di garofano, anche il piment appartiene alla famiglia dei mirti. I suoi frutti sono simili a delle bacche. Vengono raccolti verdi ed acerbi, poi essiccati. Sono stati scoperti da Cristoforo Colombo ed importati da lui stesso in Europa.

Colombo pensava di aver trovato il pepe, per questo motivo questa spezia viene anche chiamata pepe giamaicano.

In realtà solamente la forma del piment è simile al pepe, ma non il suo sapore o la sua piccantezza. Infatti non è piccante, ma ha un sapore speziato che ricorda molto chiodi di garofano, cannella e noce moscata. È adatto sia per piatti dolci che per piatti salati e lo si trova anche in molte miscele di spezie, come ad esempio nel pan pepato o nel pane di pere. Viene utilizzato anche nella produzione di salsicce e per la preparazione di verdure sottaceto.

Nella cucina caraibica è una spezia molto importante e non si utilizzano solamente i suoi frutti, ma anche le foglie per cucinare e la legna per la griglia.

Gli Aztechi utilizzavano il piment per condire la loro tradizionale bevanda “chocolada”.

In Europa viene utilizzato principalmente per dolci, come vin brulè e pan di zenzero. Lo si trova anche in numerosi altri piatti come selvaggina, agnello, pesce, spinaci… Insomma, in tutte le pietanze nelle quali starebbero bene anche noce moscata, chiodi di garofano e cannella.

È meglio comprarlo intero e pestarlo fresco appena prima dell’uso. Tuttavia il piment è piuttosto duro e per pestarlo è necessario un buon mortaio. Il piment è troppo grande per il normale macinapepe, ma al giorno d’oggi esistono speciali macinini con un vano più grande.

Nel XVII secolo i ricchi indossavano attorno al collo delle sfere d’argento riempite con piment per coprire con il profumo di questa spezia il fetore delle persone poco pulite.

 

Ecco una ricetta con il piment

Cioccolata calda con piment

Preparazione5 min
Cottura5 min
Portata: Bevande
Keyword: cioccolata calda con piment
Porzioni: 1 tazza

Ingredienti

  • 2 dl di latte o latte di riso, soja, avena
  • 2 cucchiai cucchiai di panna
  • 2 cucchiai di cioccolata in polvere senza zucchero
  • 1 cucchiaino di zucchero grezzo o miele
  • 1/2 cucchiaino di piment macinato o 1 cucchiaino di piment intero, poi lo macinate
  • 1 punta di coltello di cannella
  • 1 cm di baccello di vaniglia tagliato per il lungo

Istruzioni

  • Mettere tutti gli ingredienti in una pentola e portare ad ebollizione. Lasciare sobbollire per 5 minuti.
  • Versare in una tazza e gustare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *