Pane delle alpi
Spezie

Pane delle alpi

Pane delle alpi – un must dei mercati svizzeri

In questo periodo dell’anno ci sono molti mercati e fiere autunnali in corso con bancarelle che offrono un colorato mix di cibo, merci ed intrattenimento. Naturalmente non può mai mancare una bancarella di dolci. In Svizzera si tratta di tipici rimorchi di vendita che offrono mandorle tostate, fragole di zucchero, mele glassate ed anche pane delle alpi che in lingua tedesca viene chiamato “pane per lo stomaco”. Il pane delle alpi viene sempre venduto in sacchetti rosa. Non so da dove proviene questa tradizione, ma in ogni caso questi sacchetti hanno un alto valore di riconoscimento (li si nota anche da lontano) e mi viene subito l’acquolina in bocca quando li vedo. Il “pane per lo stomaco” non suona esattamente come qualcosa di gustoso, ma vi assicuro che lo è!

Ma perché si chiama pane per lo stomaco?

Prima di tutto bisogna dire che il pane delle alpi non è un vero e proprio pane, ma una pasta dolce quindi piuttosto un biscotto oppure una piccola fetta di torta. Contiene del cioccolato nell’impasto ed una leggera glassa all’esterno. Si può quasi dire che è il predecessore dei cupcakes. 😉

In secondo luogo è interessante precisare che il pane delle alpi si chiama “pane per lo stomaco” perché contiene molte spezie che fanno bene allo stomaco. Si può quindi quasi giustificare il consumo di questo dolce con la promozione della salute… 😉

Il pane delle alpi in passato veniva chiamato pane alle erbe. È conosciuto soprattutto nella Germania meridionale ed in Svizzera. Come ho detto, viene venduto quasi esclusivamente a mercati e fiere. Recentemente, tuttavia, viene venduto anche in alcuni negozi e naturalmente in pasticceria o panetteria.

Il pane delle alpi viene fatto con le spezie che si possono trovare anche nel pan pepato ed è quindi un dolce piuttosto autunnale.

Al suo interno ci sono praticamente sempre chiodi di garofano, cannella, anice stellato e macis. Alcune volte ci sono anche pepe, anice, coriandolo, finocchio, zenzero e cardamomo. Gli ingredienti esatti della ricetta solitamente non vengono rivelati, ognuno ha la propria ricetta segreta.

Personalmente non mi piace l’aroma del coriandolo e nemmeno quello dell’anice, quindi non li metto. Per questo motivo non utilizzo una miscela di spezie pronte all’uso, ma singole spezie che poi posso dosare da sola.

La cosa buona di questo dolce è che ha un sapore ancora migliore il giorno dopo. Così, se non viene divorato immediatamente in autunno (il che è piuttosto improbabile) è ancora buono anche durante l’avvento.

 

Pane delle alpi

Preparazione20 min
Cottura30 min
Tempo di raffreddamento30 min
Tempo totale1 h 20 min
Portata: Dessert, Snack
Cucina: German, Swiss
Keyword: pane delle alpi
Porzioni: 40 pezzi

Ingredienti

Per la pasta:

  • 250 g di farina bigia o metà grano intero e metà farina bianca
  • 100 g di zucchero greggio
  • 1 cucchiaio di lievito in polvere
  • 1 cucchiaio di cacao in polvere
  • 1 cucchiaio di spezie chiodi di garofano, cannella, zenzero, cardamomo, macis tutte macinate ed in parti uguali
  • 2 dl di latte
  • 50 g di miele liquido

Per la glassa:

  • 50 g di cioccolato fondente
  • 20 g di burro
  • 4 cucchiai d'acqua
  • 200 g di zucchero a velo
  • 1 cucchiaio di cacao in polvere

Istruzioni

Impasto:

  • Preriscaldare il forno a 180° Rivestire una teglia da forno con la carta da forno.
  • Mescolare inizialmente gli ingredienti secchi, poi aggiungere gli ingredienti liquidi e mescolare bene.
  • Stendere la pasta sulla teglia ed infornare a 180°C al centro del forno per circa 30 minuti.
  • Una volta cotto l’impasto lasciar raffreddare e tagliare in pezzi di circa 2,5 x 2,5 cm.
    Bread from the Alps without glaze

Glassa:

  • Sciogliere a fuoco lento il cioccolato, il burro e l'acqua. Aggiungere lo zucchero a velo ed il cacao in polvere e mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo. Aggiungere i pezzi d’impasto alla glassa e mescolare bene. Lasciar asciugare i pezzi glassati su una carta da forno.
    ingredients for the glaze

Buon appetito!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *