Ajowan - il cumino reale
Spezie

Ajowan – il re del cumino

L’ajowan è un parente del cumino e del cumino orientale?

 

Sì, l’ajowan è una pianta annuale che appartiene alla stessa famiglia del cumino e del cumino orientale – ovvero la famiglia delle umbellifere.

 

 

cumino orientale e carvi
A sinistra: carvi
A destra: cumino orientale

 

 

L’ajowan viene coltivato principalmente in India, ma anche in altri paesi come Afghanistan, Pakistan, Iran ed Egitto.

 

L’ajowan viene anche chiamato cumino reale, ajwain oppure carom

 

In alcuni casi l’ajowan viene confuso con i semi di sedano oppure con i semi di levistico. Anche se entrambi questi semi appartengono alla stessa famiglia, provengono in realtà da piante diverse ed hanno quindi un gusto diverso.

Inoltre, botanicamente parlando i semi d’ajowan non sono semi, ma frutti.

 

L’ajowan crudo ed in forma intera ha poco sapore, amaro e piccante

 

Se arrostito a secco, perde il sapore amaro sviluppando un sapore più intenso.

Quando viene schiacciato e cotto, invece, emana l’odore ed il sapore del timo poiché contiene lo stesso olio essenziale chiamato timolo.

 

L’ajowan è molto intenso, molto più del timo, e dovresti quindi utilizzarlo con parsimonia

 

Puoi cuocere i semi (frutti) interi oppure schiacciarli prima in un mortaio. Si macinano bene anche in un macinino per il pepe.

 

L’ajowan si abbina molto bene a tutti i legumi e le patate. Come gli altri semi di cumino, aiuta a digerire meglio i legumi.

Si abbina anche molto bene al pesce ed alle verdure oppure come condimento di un uovo strapazzato.

 

In India viene aggiunto al pane e spesso al curry

 

A volte è anche uno degli ingredienti di altre miscele come il garam masala oppure il berberé.

 

Spesso l’ajowan è un ingrediente saporito nel Bombay Mix – uno snack misto di noci, legumi fritti (lenticchie/ceci) e noodles di ceci al forno.

 

Inoltre, l’ajowan è un ingrediente importante nella cucina ayurvedica mentre l’olio essenziale viene utilizzato nei dentifrici e nei profumi.

 

Prova ad aggiungere un po’ d’ajowan la prossima volta che cucini le lenticchie, sia per il gusto che per la digestione! 😀

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *