Set per tè verde

7 punti importanti per gustare una buona tazza di tè verde

Non tutti i tè sono uguali! Con la parola tè intendo solamente la bevanda a base di Camelia sinensis, quindi nessun infuso di frutta, erbe o rooibos. Ma anche se con questa parola mi riferisco solamente a tè a base di Camelia sinensis, ce ne sono molti tipi che vengono preparati in modo diverso. Oggi vi spiego che cosa è importante fare per la preparazione del tè verde.

Come si prepara quindi il tè verde?

Ci sono sette punti importanti da tenere a mente per gustare una buona tazza di tè verde. Le mie raccomandazioni riguardano piuttosto le foglie di tè sfuse, che secondo me regalano un tè migliore rispetto alle bustine.

 

Qualità del tè

Vale la pena acquistare una buona qualità di tè ed è sempre meglio comprare piccole quantità. Il tè va conservato in un luogo chiuso, fresco ed al riparo dal sole. Per la conservazione sono molto adatti i vasetti di vetro, ma vanno altrettanto bene i contenitori in metallo oppure in porcellana.

Quantità di tè

Potete calcolare un cucchiaino di tè per ogni tazza (2 dl) più un altro cucchiaino per la brocca. Sembra molto a prima vista, ma con il tè verde puoi fare diversi infusi. Puoi facilmente diluire un tè troppo forte, ma non puoi correggere un tè troppo debole che viene quindi perso.

Qualità dell’acqua

Una buona qualità dell’acqua è estremamente importante per ottenere una buona tazza di tè verde. Il tè verde è molto sensibile all’acqua calcarea che lo rende amaro e cambia il gusto fine in modo negativo. Un filtro dell’acqua può essere utile in questo caso. L’acqua clorurata, invece, non è affatto adatta per fare un buon tè verde. Se l’acqua del rubinetto è clorurata, è possibile utilizzare acqua in bottiglia a basso contenuto di calcio.

La giusta temperatura dell’acqua

Il tè verde non sopporta l’acqua bollente che scioglie le sostanze amare. La temperatura giusta è tra 60-80 °C, ma dipende molto della qualità del tè. Per misurare la temperatura ti puoi aiutare con un termometro, ma in mancanza di quest’ultimo puoi semplicemente far bollire l’acqua e poi lasciarla raffreddare per 5 minuti. In questo modo la temperatura si abbassa fino a circa 80 °C. Un altro metodo utile può essere quello di travasare l’acqua da una brocca ad un’altra, infatti ogni volta che l’acqua viene travasata perde circa 5°C.

Tempo d’infusione

È importante lasciare il tè verde in infusione tra 15 secondi e 2 minuti, ma non di più altrimenti diventa amaro. Più pregiato è il tè, più lungo può essere il tempo d’infusione. Il tè verde può essere preparato più volte, è infatti possibile utilizzare le stesse foglie di tè fino a quattro volte nell’arco dello stesso giorno. In questo modo la mattina si ottiene un tè con più teina che durante il corso della giornata diventa sempre più leggero.

Stoviglie adatte

Il tè verde appena preparato è un vero piacere, per questo motivo è quindi meglio preparare più volte delle piccole quantità di tè utilizzando brocche di piccole dimensioni.

 Filtri adatti

È meglio non utilizzare un filtro per la preparazione del tè verde, ma lasciare che le foglie galleggino liberamente nella brocca e versarlo poi in una tazza (o meglio ancora in un’altra caraffa e solo allora in una tazza) con l’aiuto di un setaccio. Se vuoi utilizzare un filtro, quest’ultimo dovrebbe essere il più grande possibile in modo che le foglie di tè possono muoversi liberamente. I filtri di piccole dimensioni, come le classiche uova da tè, non sono quindi adatti alla preparazione del tè verde.

 

Ti auguro quindi una piacevole “ora del tè”

Teiera in vetro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *