semi di papavero
Spezie

Semi di Papavero (Papaver somniferum)

Conosci i piccoli semi blu del papavero?

Proprio questi sono più conosciuti qui da noi, ma esistono anche semi di papavero grigi oppure bianchi. Quelli bianchi vengono utilizzati principalmente in India. In generale i semi di papavero sono molto versatili grazie al loro gusto di nocciola e si possono utilizzare per le pietanze dolci così come per quelle salate.

Ci sono tantissimi esempi di ricette nelle quali vengono utilizzati proprio i semi di papavero

Si possono cospargere  sulla pasta sfoglia stesa che viene poi cotta nel forno ottenendo dei deliziosi pasticcini da aperitivo! Oppure conosci forse i panini ai semi di papavero, quelli con i bei puntini blu sulla superficie? Questi semi possono anche essere un ingrediente per la pasta fresca, per le insalate, per il muesli della colazione, per la treccia… e tante altre cose. Questi semi si adattano a tutte le pietanze nelle quali vi piace sentire leggermente il gusto di nocciola, anche se sono meglio conosciuti per i piatti dolci. Sono un buon esempio gli gnocchi “Knödel” austriaci ai semi di papavero oppure la torta al papavero. Questa torta è meravigliosamente soffice, non contiene farina e quindi è senza glutine ed il papavero gli dà una certa “croccantezza”.

Nel nostro paese il papavero Papaver rhoeas è meglio conosciuto del Papaver somniferum per i suoi fiori rosso fuoco

Cresce principalmente ai margini dei campi di cereali. Il Papaver somniferum ha petali con colori che vanno dal bianco al viola. I semi si trovano all’interno di capsule. Anche l’oppio viene estratto dai papaveri, ma i semi venduti per cucinare sono innocui per la salute.

I semi di papavero vengono utilizzati per produrre olio, come alimento oppure per prodotti cosmetici.

Per alcune ricette sono necessari i semi  macinati, ma è difficile trovarli in commercio e, poiché contengono molto olio, sono anche difficili da macinare in casa perché diventano rapidamente una pasta unica. Un piccolo consiglio da parte mia: potete congelarli e macinarli poi ancora congelati, in questo modo diventano meno “pastosi”.

 

Ecco la ricetta per la torta al papavero.
Torta al papavero

Ingredienti:

  • 150 g di burro
  • 175 g di zucchero (1)
  • 1 ½ cucchiaino di zucchero vanigliato
  • 5 tuorli d‘uovo
  • 5 albumi d‘uovo
  • 1 punta di coltello di lievito per dolci
  • 2 cucchiai di zucchero (2)
  • 125 g di mandorle grattugiate (o nocciole)
  • 200 g di semi di papavero

Preparazione:

Preriscaldare il forno a 180°C. Amalgamare il burro, lo zucchero (1), lo zucchero vanigliato ed i tuorli d‘uovo fino ad ottenere una massa schiumosa ed omogenea. Montare a neve gli albumi, aggiungere lo zucchero (2) e sbattere ancora fino a che la massa diventa lucida. Mescolare bene e con delicatezza la massa schiumosa con gli albumi montati, le mandorle, il lievito per dolci ed i semi di papavero. Versare il composto in una pirofila per torte lunga circa 30 cm e rivestita con carta da forno. Infornare la torta e cuocerla per circa 60 minuti a 180°C.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *