Mortaii in legno
Spezie

5 diversi mortai – qual è il migliore?

Spesso mi viene chiesto quale mortaio è il migliore. Purtroppo la risposta non è così semplice. In primo luogo è una questione di gusto. In secondo luogo ogni mortaio ha i propri vantaggi e svantaggi. La scelta del mortaio dipende molto da cosa si vuole schiacciare e da quale quantità, anche se in realtà penso non ci sia un mortaio troppo grande, ma solamente mortai troppo piccoli.

 

Mortai in pietra (marmo, granito)

Mortaio in pietra

Mortai in marmo

Vantaggio: sono per lo più grandi e pesanti, quindi non si muovono. Il pestello con il suo peso aiuta a risparmiare forza. Solitamente la pietra viene irruvidita all’interno in modo che le spezie siano facilmente triturabili.

Svantaggio: a seconda della durezza della pietra può esserci un’abrasione del materiale che si consuma mescolandosi alle spezie. Il marmo bianco cambia colore, soprattutto quando vengono pestate delle erbe. Poiché la pietra è un materiale poroso, questi mortai dovrebbero essere lavati solo con dell’acqua.

 

Gres, ceramica

Mortaio in ceramica

Vantaggio: sono per lo più irruviditi all’interno e hanno un’abrasione molto minore. Si puliscono facilmente con dell’acqua e del sapone (se necessario si possono mettere in lavastoviglie, anche se non lo consiglio perché il detersivo lascia un certo odore).

Svantaggio: spontaneamente non mi viene in mente niente, tranne forse che si colorano quando si pesta delle erbe o delle spezie di un colore intenso. Ovviamente sono fragili.

 

Mortai in ghisa

Mortaio in ghisa

Vantaggio: sono pesanti e ruvidi all’interno, si può quindi pestare facilmente e con poco sforzo. Non si colorano.

Svantaggio: hanno bisogno di cure extra. Dopo averli lavati con dell’acqua calda devono essere immediatamente asciugati e strofinati con una goccia d’olio, altrimenti si può formare della ruggine. Le erbe fresche pestati in questi mortai si ossidano più velocemente.

 

Mortai in legno

Mortaii in legno

Vantaggio: solitamente sono molto belli da vedere, dipende da quale legno viene utilizzato. Esistono di varie dimensioni, anche grandi e molto grandi dove è possibile utilizzare tutto il peso corporeo.

Svantaggio: il legno tende ad ammortizzare i colpi del pestello richiedendo quindi più forza. Sono lisci all’interno. Si colorano fortemente e non sono completamente inodori. Possono essere puliti solamente con dell’acqua.

 

Mortai in inox

Vantaggio: se necessario si possono mettere in lavastoviglie, anche se non lo consiglio perché il detersivo lascia un certo odore. Non si colorano.

Svantaggio: l’interno è liscio e le spezie più dure scivolano via. Le erbe fresche pestati in questi mortai si ossidano più velocemente.

 

La cosa più importante è che il pestello ed il mortaio si adattino l’uno all’altro, nel senso che il pestello deve inserirsi perfettamente nella forma arrotondata del mortaio.

Il mio consiglio: prendi in mano vari tipi di mortai di diverse dimensioni, materiale e peso e decidi quale di essi ti si addice meglio. Naturalmente è fantastico se disponi di diversi tipi di mortai !

 

Qual è la tua esperienza con i mortai?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *